Il regalo di Renzi: tassa sui contanti versati in banca (per somme superiori ai 200 euro)

indexddddIl regalo di Renzi-Una delle tasse che il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, vuole introdurre ha a che fare con i soldi contanti: infatti è stato proposta una tassa, sotto forma di imposta di bollo proporzionale, sui versamenti in contanti effettuati in banca che superano i duecento euro.

E’ una tassazione che colpirà quindi soprattutto i commercianti e gli impresari che sono soliti andare quotidianamente in banca per effettuare versamenti e rappresenta un intervento da parte del governo per spingere i cittadini ad utilizzare di più il bancomat, visto che l’Italia è ultima nella classifica per pagamenti online. Inoltre questo provvedimento . che dovrebbe essere presente nei prossimi decreti attuativi della delega sul fisco internazionale – contrasterà in maniera efficace l’evasione che avviene grazie a false fatture.

I commenti da parte dei cittadini non si sono fatti attendere e non sono molto positivi: se alcuni affermano che non verseranno più denaro alle banche e terranno il denaro a casa, altri sottolineano come si sia tornati a essere in un periodo di dittatura (arrivando a scomodare addirittura Mussolini, in impeti di grossolana nostalgia).