Le leggi del desiderio: da ieri nelle sale il terzo film di Silvio Muccino

Le leggi del desiderioL’ultimo film di Silvio MuccinoLe leggi del desiderio‘, uscito nelle sale dal 26 febbraio, è incentrato sulla vita di quattro personaggi tra cui lo stesso Muccino che nel film è Giovanni Canton, carismatico ‘guru’ o life coach convinto che esistano delle tecniche che aiutano a raggiungere ciò che si desidera.

Un personaggio che lo stesso Muccino definisce: “ Il figlio della crisi in un momento di smarrimento come questo in cui nessuno sa bene come realizzare i propri desideri, i life-coach si propongono come coloro che hanno la risposta”.

Si tratta di una commedia romantica ed ironica dove i sentimenti, i legami e i conflitti vengono narrati mediante le trasformazioni dei vari protagonisti che preferiscono travestirsi da qualcun altro, indossare una maschera pur di non guardare in faccia la loro realtà. Il film vuole indagare su domande come: “Quanto sono disposte ad accettare quello che siamo veramente, le persone che amiamo e ci amano? C’è un momento nella vita in cui si può gettare la maschera?”

Nel cast del film di Muccino – scritto con Carla Vangelista– vi sono: Nicole Grimaudo, Maurizio Mattioli, Carla Signoris, Paola Tiziana Cruciani e Luca Ward.

Quest’ultimo che in ‘Le leggi del desiderio’ interpreta il ruolo dell’editore privo di scrupoli, ha detto di Silvio Muccino: “È un ragazzo giovane, ma sul set, dove eravamo in tanti ad essere attori navigati, siamo rimasti tutti un po’ sorpresi e affascinati per come lavora come gli attori, sembra che abbia già fatto cinquanta film”.

Silvio Muccino ha dichiarato in merito al suo nuovo film: “Volevo fare un film dal finale positivo, è un mio è un omaggio alla commedia americana, che non si spaventa del lieto fine, a differenza di quella italiana, che è sempre un po’ più cinica, più disillusa. Anche le musiche di Peter Cincotti sono un omaggio in questo senso. Avevo bisogno di raccontare l’Italia di oggi in un’altra prospettiva. E senza dimenticare quello che mi piace vedere al cinema da spettatore, con Frank Capra nel cuore”.