Università di Catania, dall'anno prossimo sarà abolito il numero chiuso in molti corsi di laurea

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:32

test-crocetteUniversità di Catania– La notizia sicuramente renderà felici e meno ansiosi molti studenti liceali che si apprestano ad abbandonare il loro percorso di studi per inoltrarsi nella nuova avventura universitaria: infatti è stato proposto di abolire il numero chiuso per molti corsi di laurea e di conseguenza non bisognerà sostenere nessuna prova orale o scritta. Questa proposta è stata presentata dal rettore Giacomo Pignataro e dalla delegata alla didattica Maria Lombardo, in quanto dalle statistiche risulta evidente l”inefficacia di questi test che a volte casino portano ad ammettere anche ragazzi che hanno totalizzato zero punti, e che quindi si rivelano utili solo di fronte a uno sbilanciamento tra domanda e offerta. Gli unici corsi che dovrebbero mantenere i test d”ammissione sono quelli di Architettura e Medicina ma ulteriori chiarimenti si avranno con la pubblicazione del Manifesto degli Studi di Catania, anche se è quasi sicuro che comunque alle future matricole verranno proposti dei test per giudicare le loro conoscenze che qualora venissero giudicate insufficienti, potranno essere migliorate con dei corsi di perfezionamento. Ciò ha suscitato le reazioni di numerosi studenti catanesi che hanno espresso il loro parere favorevole per l”iniziativa di Pignataro in quanto, secondo loro, quest”ultimo agendo così dimostra di prendere in considerazione le richieste degli studenti.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!