Istat: prezzi prodotti importati giù del 6,4% in un anno

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:41

Import Export

 

L’Istat ha reso noto ieri l’indice dei prezzi all’importazione dei prodotti industriali che, nel mese di gennaio, sono scesi dell’1,5% rispetto al mese precedente e del 6,4% in un anno.

Nella sua rilevazione, l’istituto di statistica nazionale ha distinto tra i prodotti importati dai Paesi dell’area Euro e quelli provenienti dall’area non Euro sottolineando come la flessione dei prezzi, rispetto a dicembre 2014, si sia attestata allo 0,3%, nel primo caso e al 2,3%, nel secondo caso. Mentre in termini tendenziali (ossia rispetto allo stesso mese dell’anno precedente), i prezzi all’importazione sono andati giù dello 0,6% nell’area Euro e del 10,5% nell’area non Euro. Per effetto, sopratutto, del comparto energetico che ha fatto registrare un tracollo dei prezzi del 10,8%. Mentre la flessione più marcata dell’area Euro ha riguardato i beni di consumo non durevoli e i beni intermedi (-0,6% in un anno).

Ancora: il settore economico per il quale l’Istat ha rilevato il calo dei prezzi più significativo, sia nell’area Euro che non Euro, è quello della fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati che, su base annua, si è attestato rispettivamente al 17,3% e al 24,6%.