Matteo Salvini su La7: “I campi rom? Io li raderei al suolo”

imagesSalvini ci ricasca e torna a far parlare di sé per le sue dichiarazioni esasperate, il più delle volte discutibili, e le sue uscite improntate al pregiudizio.

Alla trasmissione di LA7 L’Aria che tira, il leader del Carroccio durante il programma condotto da Myrta Merlino ha dichiarato: “raderei al suolo i campi Rom” […]. I campi Rom non esistono in quasi nessuna parte d’Europa” e ancora “In alcuni di essi ho visto villette a due piani, solo perché sono semoventi non pagano l’Imu. Volete stare in Italia? E allora cari rom avete gli stessi diritti e doveri degli italiani“. Infine chiosa, “a mio parere i campi rom sono un modello di segregazione, sfruttamento e isolamento“.

Le affermazioni del segretario della Lega hanno indignato la Presidente della Camera Laura Boldrini, che ha definito le parole di Salvini “inquietanti”, ma poi si è detta d’accordo nel trovare un’alternativa ai campi rom, “non certo annientando chi ci abita ma individuando una politica abitativa”.

A Montecitorio, in occasione di un incontro con una rappresentanza di una comunità rom, la Boldrini si era già espressa riguardo alla questione: “Mi auguro per l’Italia, oltre che per questo gruppo sociale, che venga superata la dimensione del campo rom che non fa onore al nostro Paese. L’Europa dei diritti ci chiede che non sia utilizzata la politica dei campi, il nostro Paese deve ascoltare tale richiamo”.

Le critiche sono giunte anche dal deputato del Pd Edoardo Patriarca che ha ripreso Salvini: […] deve periodicamente trovare un nemico, e questa volta lo trova nei Rom e nei Sinti. I campi non piacciono a nessuno, nemmeno ai nomadi. Ma cominciano ad esserci esempi di chi riesce e vuole integrarsi. Purtroppo ereditiamo una situazione figlia anche dei governi di centrodestra che per anni hanno fatto finta di non vedere il problema”.