Il web rilancia la smentita dell’IEO: la carne non è cancerogena!

imagesDi recente alcuni siti web hanno ripescato una bufala, diffusa in rete nel Marzo 2014 dai quotidiani online En Plein Air News, Vivinuovo.it e Quotidiano Molise, in cui si attestavano le proprietà cancerogene della carne.

Sui quotidiani appena citati e su Facebook, in particolare sulle pagine di vegetariani e animalisti, circolò  l’articolo “La carne è cancerogena: Umberto Veronesi svela il motivo per cui non se ne parla”.

Nello scritto si leggeva che Umberto Veronesi, Direttore Scientifico di IEO (Istituto Europeo di Oncologia), avesse asserito che il consumo di carne comportasse, o favorisse, lo sviluppo del cancro; che le riviste scientifiche insabbiassero queste informazioni a sostegno delle lobby farmaceutiche e che le ricerche scientifiche avessero dimostrato la nocività della carne.

Molti forse avranno preso la notizia per oro colato, senza curarsi del fatto che l’articolo contenesse tutti gli elementi della bufala creata ad hoc.

A conferma di ciò l’Istituto Europeo di Oncologia, aveva così smentito: “In riferimento all’articolo rilanciato da alcuni siti in rete […] si comunica che Umberto Veronesi non ha MAI rilasciato l’intervista riportata, e nessuno dei virgolettati a lui attribuiti è reale. Le dichiarazioni attribuite nel medesimo articolo a Umberto Veronesi a proposito di riviste medico-scientifiche e aziende farmaceutiche sono false.

A conferire ulteriore forza alla smentita l’lEO, aveva aggiunto che il contenuto dell’articolo probabilmente era stato inventato di sana pianta per perorare la causa di animalisti e vegetariani e convincere le persone ad abbandonare il consumo di carne.

Per carità, non intendiamo contestare le scelte alimentari di chicchessia, ma sostenere la causa morale della scelta vegetariana o vegana deve fondarsi sulla realtà scientifica, non sulle asserzioni di “pataccari” che sfruttano illegittimamente il nome di Umberto Veronesi.