L’allarme del Codacons: tasse locali alle stelle, ma i servizi peggiorano

Tasse

 

Tasse, tasse e ancora tasse. Negli ultimi 20 anni, il prezzo che l’italiano medio ha dovuto pagare per i tributi locali (quelli che finiscono nelle casse dei Comuni, per intenderci) è aumentato in maniera esponenziale. Di quanto? Stando ai calcoli fatti dal Codacons, del 277%, con un costo quantificato in 3.205 euro a famiglia.

Ecco le prove: se nel 1994, i contribuenti italiani hanno versato 27,776 miliardi di euro per le tasse locali, nel 2014 ne hanno, invece, dovuti sborsare 104,7 miliardi (circa 77 miliardi in più). Un aumento insostenibile, che ha indotto il Codacons a reagire.  “E’ una vergogna! – ha tuonato il presidente Carlo Rienzi Gli enti locali, invece di ridurre sprechi e di intervenire sui costi, hanno reagito ai tagli decisi dall’amministrazione centrale aumentando la pressione fiscale. Al contempo, però, i servizi resi ai cittadini non solo sono diminuiti, ma sono anche peggiorati. In sostanza – ha rincarato Rienzi – si paga di più per ricevere sempre meno“.