Silvio Berlusconi torna libero: estinta la pena accessoria!

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:31

Dopo 10 medownload (1)si e mezzo di affidamento in prova ai servizi sociali presso la Sacra Famiglia di Cesano Boscone, il tribunale di Sorveglianza di Milano oggi ha cancellato l’interdizione dai pubblici uffici a Silvio Berlusconi, condannato a 4 anni di reclusione per il caso Mediaset, tre dei quali coperti da indulto.

Estinta la pena da oggi il leader di Forza Italia torna un uomo libero, ma restano gli effetti della legge Severino, già contestata dai legali dell’ex premier che hanno presentato ricorso alla Corte di Strasburgo.

Ricordiamo che l’inchiesta Mediaset era iniziata nel giugno del 2001 quando la guardia di finanza, perquisendo gli uffici di Cologno Monzese, aveva rinvenuto decine di serie televisive e film, acquistati dal 1995 al 1999 e rivenduti per un triplicato numero di volte dietro compensi sempre più elevati, da società offshore registrate all’estero.

La sentenza di primo grado era arrivata il 26 ottobre del 2012, con la condanna in primo grado a 4 anni di reclusione e 5 anni di interdizione dai pubblici uffici, il 18 marzo 2014 scesi a due.

E nonostante la diffida da parte del giudice Beatrice Crosti per le dichiarazioni contro la magistratura, lo scorso Marzo all’ex premier era stato concesso uno sconto di pena per buona condotta, riducendo di un mese e mezzo la durata della condanna.

D’ora in avanti Berlusconi potrà tornare a votare ma resterà ineleggibile sino al 2019.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!