Cittadinanzattiva: al via campagna “La mia salute è un bene di tutti”

CA Cartolina 02Si  chiama “La mia salute è un bene di tutti” la campagna itinerante che il Tribunale per i diritti del malato di Cittadinanzattiva lancerà oggi per festeggiare i suoi 35 anni di attività. E per ridestare l’attenzione su un sistema – quello sanitario appunto – che in Italia presenta “falle” profonde che, quasi sempre, finiscono per comprimere i diritti dei cittadini.

Il progetto verrà presentato oggi, nel corso di una conferenza stampa convocata nel cuore di Roma (a piazza del Pantheon) a cui prenderà parte, tra gli altri, il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, il presidente della commissione Affari Sociali della Camera, Pier Paolo Vargiu, e l’assessore alla Salute della Regione Sicilia, Lucia Borsellino. Un invito non casuale, quello rivolto alla figlia del giudice assassinato dalla mafia, visto che il sistema sanitario siciliano è uno dei più inefficienti e indebitati d’Italia.
 
La scommessa del Tribunale per i diritti del malato di Cittadinanzattiva è quella di cambiare le cose. O per lo meno, di tentare di migliorarle. Fino a centrare l’obiettivo più ambizioso: garantire un sistema sanitario che sia universale, di qualità e accessibile a tutti.