Cgia Mestre: pagare le tasse costa un mese del nostro tempo

Code agli sportelli

 

Le tanto odiate tasse non ci privano solo dei soldi, ma anche del nostro tempo. Stando a quanto verificato dalla Cgia di Mestre, infatti, tra code agli sportelli, visite al commercialista, compilazione di moduli, registri e scartoffie varie, il contribuente medio italiano impiega 269 ore all’anno per pagare le tasse. In pratica più di un mese: 33 giorni lavorativi.

Un lasso di tempo davvero importante, che ci posiziona nelle retrovie della classifica europea la cui media si ferma a 165 ore. Secondo i dati forniti dalla Banca Mondiale, dove pagare le tasse risulta, invece, assai economico (almeno in termini di tempo) è il Lussemburgo, con 55 ore all’anno dedicate al disbrigo di tutte le pratiche necessarie. A seguire l’Irlanda, con 80 ore; l’Estonia, con 81 ore e la Finlandia, con 93 ore.

Numeri ben più rotondi sono, invece, quelli che riguardano la Germania, i cui contribuenti devono perdere 218 ore per pagare le tasse; la Slovenia, con 260 ore; il nostro Paese, con 269 ore e il Portogallo, che si aggiudica il record negativo con 275 ore all’anno.