La denuncia del Codacons: In Italia quasi 700 opere incompiute

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:27

Opere incompiute

 

Sono 692 le opere rimaste incompiute nel nostro Paese. A contarle il Codacons, che ha redatto un dossier che parla di un importo, al lordo degli oneri, di circa 3 miliardi e mezzo di euro. E non finisce qui perché, stando ai calcoli fatti dall’associazione a tutela dei consumatori, per portare a termine queste opere, l’Italia dovrebbe spendere altri 1,3 miliardi di euro.

Andando un po’ più nel dettaglio, si scopre che il Lazio è la regione che vanta il maggior numero di opere non ultimate (ben 82), seguita dalla Sardegna (68) e dalla Sicilia (67). E che, nel 62% dei casi, si tratta di opere e infrastrutture sociali mentre nel 39% dei casi, di infrastrutture di trasporto. Ancora: 343 opere sono rimaste incompiute per mancanza di fondi; 208 per sopraggiunti problemi tecnici e 188 perché l’impresa esecutrice è fallita.

Il commento del Codacons – che ha parlato di “un quadro deprimente” e di “un enorme spreco di risorse pubbliche – è stato tranchantIl Governo deve dare priorità assoluta al completamento dei lavori già iniziati – ha detto – bloccando l’autorizzazione a qualsiasi nuova opera, fino a che non saranno portati a compimento i progetti già avviati e per i quali sono stati spesi finora una valanga di soldi pubblici”.