Facile.it: 5 consigli a single e famiglie per rendere più leggere le bollette

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:41

Risparmio

 

Facile.it – il sito che permette di confrontare le varie offerte assicurative, bancarie ed energetiche per scegliere quelle più convenienti – ha (ben)pensato di “dare delle dritte” ai single e alle famiglie italiani che consumano energia a casa. Come? Consegnando loro una breve lista di 5 consigli che, stando ai calcoli del sito, permetterà agli uni e alle altre di risparmiare rispettivamente 180 euro e 350 euro all’anno.

La strada verso il risparmio parte dalla scelta della tariffa più adatta alle proprie esigenze e al proprio stile di vita. Per questo, Facile.it consiglia ai single di optare per una tariffa bi-oraria (che prevede notevoli riduzioni di costo dopo le 19) e alle famiglie di scegliere, invece, una mono-oraria. Il risultato? I single potrebbero ritrovarsi 27 euro in più in tasca a fine anno e i capofamiglia 53.

Risparmiare si può anche quando si scalda un cibo. I single dovrebbero puntare sul forno a microonde, mentre le famiglie sulle pentole a pressione. Preferire il microonde al forno elettrico potrebbe, infatti, far risparmiare 23 euro all’anno ai primi, mentre l’utilizzo delle pentole a pressione anziché quelle tradizionali consentirebbe alle famiglie numerose di tenere da parte 22 euro in più.

Per quanto riguarda il riscaldamento, il consiglio del sito di comparazione numero uno in Italia, è quello di selezionarlo con cura. Come? Per esempio, evitando di tenere accesi i termosifoni nelle stanze non abitate o utilizzando i termostati che permettono di regolare la temperatura nei vari ambienti e nelle varie fasi della giornata. Banali (ma spesso disattesi) accorgimenti che potrebbero far risparmiare 48 euro all’anno a un single e 157 euro a una famiglia.

E veniamo ai consigli personalizzati. I single potrebbero risparmiare altri 71 euro all’anno se decidessero di installare uno scaldabagno a gas anziché uno elettrico. E potrebbero mettere da parte altri 12 euro (da spendere magari per una pizza e una birra) se utilizzassero, in maniera intelligente, lavatrici e lavastoviglie ottimizzandone i carichi.

Per quanto riguarda le famiglie, invece, installare più split per l’aria condizionata (in modo da climatizzare in maniera selettiva le varie stanze) sembra essere una scelta felice che può far risparmiare 51 euro all’anno. E altri 66 euro potrebbero rimanere nel portafogli di mamma o papà se, ogni volta che la tv o qualsiasi altro apparecchio tecnologico venisse spento, ci si ricordasse di staccare la spina.