Istat: Pil torna a crescere, +0,3% nel primo trimestre del 2015

Pil

 

Dopo tanti segni meno, nel primo trimestre del 2015, il Pil italiano è finalmente tornato a crescere dello 0,3% rispetto ai tre mesi precedenti e dello 0,1% su base annua. E’ quanto ha certificato l’Istat nell’ultima rilevazione sui conti economici diffusa oggi.

Rispetto al trimestre precedente, i consumi nazionali finali sono risultati in lieve flessione (-0,1%), mentre gli investimenti fissi lordi hanno fatto registrare una crescita dell’1,5%. Ancora: le importazioni sono aumentate dell’1,4% e le esportazioni sono rimaste stazionarie.

Un contributo importante alla crescita trimestrale del Pil è arrivato dalla domanda nazionale (al netto delle scorte) cresciuta dello 0,2%, mentre a porre un freno è stata la domanda estera netta per la quale l’Istat ha rilevato una flessione dello 0,4%.

Per quanto riguarda, invece, l’offerta, il comparto dell’agricoltura ha fatto registrare una crescita congiunturale del 6%. E positiva è stata anche la performance dell’industria (+0,6%), mentre i servizi sono rimasti sostanzialmente invariati. Rispetto al primo trimestre del 2014, infine, il valore aggiunto dell’agricoltura è aumentato dello 0,2%, quello dei servizi dello 0,1%, mentre costruzioni e industria in senso stretto hanno perso rispettivamente 1,6 e 0,4 punti percentuale.