Sciopero trasporti: è in arrivo una settimana di passione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:51

Sciopero

 

Quella che sta per iniziare non sarà una settimana facile per i frequentatori dei mezzi pubblici. Da Milano a Roma, passando per Cagliari, è in arrivo una serie di scioperi che lascia poche speranze a viaggiatori e pendolari.

A incrociare le braccia mercoledì 24 giugno saranno i lavoratori del Gruppo Atm di Milano che, sostenuti da Cub Trasporti, hanno preso le distanze dall’accordo siglato dalle altre sigle sindacali per i sei mesi di Expo. I mezzi, nel capoluogo lombardo, resteranno fermi dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio.

Giovedì 25 giugno saranno, invece, i viaggiatori di Cagliari a “penare”, per via dello sciopero proclamato dal personale del Ctm che lascerà i mezzi in deposito dalle 9.45 alle 17.15. Alla base della protesta, indetta da Orsa Autoferro Tpl, Faisa Cisal e Ftc Css, il mancato pagamento delle cosiddette competenze accessorie unificate.

E a chiudere la settimana di passione dei passeggeri italiani ci penserà l’Atac di Roma, giunta al suo quarto sciopero in soli 2 mesi. Nella Capitale, tram, bus e metro resteranno fermi dalle 8.30 alle 17 e dalle 20 fino a fine servizio. Perché? Conducenti e amministrativi hanno scelto di aderire allo sciopero proclamato da Orsa, Fast Confsal e Ugl per dire no al nuovo contratto che associa il livello di produttività delle ore di servizio al salario percepito.