Cgia Mestre: il lavoratore pubblico guadagna più del privato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:59

Lavoratori

 

Se avete un amico impiegato nel pubblico e voi lavorate nel privato, pretendiate che sia lui a pagare la cena perché, stando ai calcoli dell’Ufficio studi della Cgia di Mestre, è lui a portare a casa lo stipendio più rotondo, guadagnando quasi 2 mila euro all’anno più di voi.

I tecnici della Cgia hanno messo a confronto le buste paga delle due tipologie di lavoratori rilevando come, nel 2014, gli statali abbiano incassato mediamente 34.286 euro e i privati 32.315 euro. Con una differenza che, come già accennato, sfiora i 2 mila euro annui.

Stando alle tabelle elaborate dalla Cgia, nel periodo compreso tra il 1995 e il 2014, sia gli stipendi dei privati che quelli dei pubblici sono significativamente cresciuti (rispettivamente del 68,8 e del 68,9%). Mentre nel lasso di tempo compreso tra il 1995 e il 2010, a “godere” di più sono stati i lavoratori del pubblico impiego le cui retribuzioni sono salite del 70,8%, contro il 58,9% dei privati. Ma negli ultimi anni, l’orientamento è cambiato: tra il 2010 e il 2014, sono stati infatti i privati a portare a casa il 6,2% in più, mentre i lavoratori pubblici (a causa del blocco degli stipendi) hanno visto “dimagrire” le loro buste paga dell‘1,1%.

“Pur avendo contribuito a ridurre la spesa – ha osservato il segretario della Cgia, Giuseppe Bortolussi il blocco degli stipendi adottato in questi anni ha penalizzato soprattutto le soglie retributive più basse. Negli ultimi 20 anni, infatti, queste ultime sono cresciute molto meno dei livelli retributivi medio alti, senza che ciò abbia avuto degli effetti positivi sulla produttività e sull’efficienza dei dirigenti e degli alti funzionari pubblici”.

E passiamo agli importi. Gli enti pubblici più “generosi” (quelli che hanno elargito i compensi più sostanziosi) sono stati l’Inps e l’Inail: i loro dipendenti hanno guadagnato mediamente, nel 2014, 44.199 euro lorde. A seguire i dipendenti delle amministrazioni locali (Comuni, Province e Regioni), con 35.651 euro e gli impiegati nelle amministrazioni centrali (i famosi statali) che – a dispetto di quanto si possa pensare – hanno incassato gli stipendi più bassi della categoria, superando di pochissimo i 33 mila euro lordi.

 

 

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!