Nubifragio a Taranto, città paralizzata da 200 millimetri di pioggia

12115599_10207920017149186_7802045546486466279_n
Nubifragio a Taranto, città paralizzata da 200 millimetri di pioggia – Renato Sansone

Ieri, Venerdì 16 Ottobre 2015, la città di Taranto è stata colpita da una fase di maltempo eccezionale, con nubifragi che hanno letteralmente messo in ginocchio la seconda più grande città della Puglia ed una delle più grandi dell’Intero territorio nazionale.

Dopo le alluvioni che hanno causato la morte di cinque persone (una nel Lazio, due in Abruzzo, due in Campania) ed i nubifragi su Puglia settentrionale, Calabria, Basilicata, Molise e Sicilia, oggi è toccato alla Puglia centro.meridionale l’ultimo effetto della forte perturbazione numero Cinque del mese di Ottobre, quella che deriva dai resti dell’ex ciclone Joacquin che appena due settimane fa ha devastato l’arcipelago delle Bahamas.

Per miracolo ieri a Taranto non si sono avute vittime, malgrado siano caduti oltre 200 millimetri di pioggia in città, probabilmente un vero e proprio record. Oggi il cielo è sereno, ma tra domani e lunedì avremo il transito di una nuova perturbazione atlantica che porterà qualche rovescio o temporale su alcune zone dell’Italia, Puglia centro-settentrionale inclusa, subito dopo si profila una fase stabile e termicamente in media, con temperature che inizieranno a salire quasi ovunque di 4 o 5 gradi centigradi.