Bambina affetta da Aids entra finalmente in classe

E’ stata inserita oggi nella sua nuova classe, la bambina di undici anni malata di Aids alla quale nei giorni scorsi era stata negata l’iscrizione alla scuola media San Giovanni Bosco di Trentola Ducenta (Caserta).

downloadE’ lo stesso dirigente scolastico, Michele Di Martino a prendere parola in mattinata, dichiarandosi “turbato dalle tante polemiche e dai tanti equivoci” di questi giorni. Era stato infatti lo stesso ministro dell’Istruzione Giannini ad intervenire nella vicenda. Un’iniziativa che il preside dell’istituto non pare aver gradito molto: “Il ministro ha sollevato un polverone- afferma- facendo passare Trentola per una comunità chiusa ed ignorante”. Ma il ministro non ci sta: “Ho fatto soltanto il mio dovere e lo farei in qualunque momento se dovesse ripresentarsi un caso simile” conclude. Intanto, nella scuola, l’arrivo della bambina ha suscitato reazioni contrastanti. Una parte dei genitori infatti si è dichiarata perplessa sulla possibilità, “seppur remota” di un eventuale contagio da parte della piccola. “Potrebbe accidentalmente tagliarsi ed infettare qualcuno” osserva una madre interrogata in merito alla faccenda. Un’altra ventina di madri riunite per un colloquio con il pediatra della bambina, invece, ha stabilito di creare un comitato di controllo per accertarsi che “le siano date tutte le assistenze del caso”.