Barcellona approva mozione indipendestista: Catalogna verso l’autonomia

downloadAvviato il processo di separazione della Catalogna dalla Spagna e verso la costituzione di uno “stato indipendente catalano” sotto forma di repubblica.

La mozione, presentata dalle due liste secessioniste “Junts pel Si”, accolta dal parlamento di Barcellona, è stata approvata con i 72 voti della maggioranza indipendentista, contro i 63 degli altri partiti.

Artur Mas, presidente uscente della Generalitat de Catalunya – il sistema amministrativo-istituzionale per il governo autonomo della comunità autonoma della Catalogna -, vincitore delle elezioni regionali dello scorso 27 Settembre, ha promesso di portare la Catalogna all’indipendenza nel 2017.

Intanto il Parlamento proprio oggi darà il via alle votazioni per l’elezione del nuovo presidente catalano.

La presidente dell’assemblea l’indipendentista Carme Forcadell si è detta favorevole alla candidatura di Artur Mas, ma i separatisti radicali della CiUp – Convergenza e Unione (Convergència i Unió), federazione di partiti politici attiva in Spagna -, hanno chiarito che non voteranno per lui, cosicché da impedirgli di ottenere la maggioranza assoluta, fondamentale nei primi due turni di votazioni.

Il primo ministro spagnolo Mariano Rajoy, che teme il collasso politico, ha annunciato un tempestivo ricorso alla Corte costituzionale di Madrid contro la mozione degli indipendentisti.

Dopo una riunione straordinaria del governo domani mattina, mercoledì 11 Novembre, il premier Rajoy sottoscriverà la richiesta reclamando altresì la sospensione cautelare della risoluzione catalana.