Blitz antiterrorismo in Europa: 17 persone in manette

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:15

E’ scattata questa mattina all’alba l’operazione anti-terrorismo denominata “JWeb” e condotta dai carabinieri del Ros in collaborazione con le forza di polizia europee ed Eurojust, l’agenzia dell’Unione Europea. A finire in manette sono state 17 persone, dislocate in diversi Paesi europei, tra i quali figura il Mullah Krekar, volto già noto del terrorismo internazionale e mulla krekarresidente in Norvegia. Il presunto terrorista si trovava agli arresti domiciliari in un centro per rifugiati politici di piccolo villaggio a 500 chilometri da Oslo e scontava la condanna inflittagli nel 2012 per aver minacciato di morte l’attuale premier Erna Solbeg, allora figura emergente del partito conservatore. Da quanto si apprende pare che, dal Paese scandinavo, stesse pianificando un attentato in Italia, anche se per avere maggiori informazioni bisognerà attendere la conferenza stampa convocata per la mattinata di oggi presso gli uffici della procura nazionale antimafia e antiterrorismo, al cui tavolo dovrebbero essere presenti anche il procuratore, il procuratore della Repubblica di Roma e il comandante dei Ros.

Nel corso di un’ulteriore perquisizione della polizia, inoltre, sono state arrestate altre due persone la cui identità, al momento, non è nota. Per tutti l’accusa è quella di associazione a delinquere con finalità di terrorismo aggravata dalla transnazionalità del reato. Nessuno degli arrestati risulta essere di nazionalità italiana.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!