Uccide la fidanzata e poi chiama la polizia: arrestato 24enne

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:39

Gli agenti della questura di Roma hanno arrestato un giovane dopo aver ricevuto una telefonata, ieri notte, nella quale Yoandris Medina Nunez, questo il nome dell’omicida, si autoaccusava di aver appena ucciso la propria compagna con un colpo di pistola alla tempia. Tutto s’è consumato nel volgere di pochi minuti. Pare infatti che il ragazzo, di origini cubane, fosse andato in un locale situato in via Galvani dove la giovane vittima, Nicole Lelli di 22 anni, era in compagnia di alcuni amici. Arrivato sul posto le ha chiesto di uscire per un chiarimento. Movente: un presunto tradimento della ragazza. Arrivati in macchina, però, testimoni raccontano di una violenta lite scoppiata tra i due. Più volte la vittima ha tentato di scendere dall’auto. Prima che potesse mettersi in salvo, il suo compagno ha estratto l’arma, una Beretta calibro 7,65 con matricola abrasa, e da distanza ravvicinata ha fatto fuoco ferendola mortalmente.

113Poi è partito con il corpo senza vita della giovane sul sedile del passeggero. Arrivato in zona ponte Marconi, Nunez si è accostato nell’area parcheggio di una stazione di benzina e dal lì ha chiamato le forze dell’ordine le quali, una volta giunte sul posto, lo hanno trovato con il cadavere della donna accanto e con la pistola abbandonata nell’auto. Per lui sono scattate le manette con l’accusa di omicidio.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!