Belgio-Spagna annullata. Già rientrata a casa la nazionale spagnola

E’ stato annullato per motivi di sicurezza l’incontro tra Belgio e Spagna che era in programma questa sera allo stadio Re Baldovino di Bruxell.

belgioA darne notizia è stata la Federcalcio belga che in un comunicato ha spiegato nel dettaglio i motivi della decisione: “Siamo stati contattati dal governo che ha formulato la raccomandazione di non organizzare la partita- spiega- E questo nel quadro di un elevato allarme terrorismo e della fuga di una persona sospetta.” Abdeslam Salah, uno dei terroristi del commando delle stragi di Parigi tutt’ora in fuga, è infatti di nazionalità belga. “Deploriamo profondamente che una partita amichevole fra due nazionali venga annullata così tardi e capiamo la delusione di molti tifosi- continua il comunicato della Federcalcio- Tuttavia, tenuto conto delle circostanze eccezionali non possiamo prendere alcun rischio in materia di sicurezza per i nostri giocatori e per i tifosi.” Nulla di fatto, dunque, il confronto fra le furie rosse e i diavoli rossi non si terrà. La Spagna di Del Bosque è già di rientro alla volta di Madrid. Il tecnico si è fermato a parlare coi cronisti per qualche minuto prima della partenza: “A nessuno piace che una partita venga annullata – ha detto –  perché noi siamo qui per fare sport, giocare e far divertire la gente.” E sull’ipotesi che circola in questi giorni di un eventuale spostamento dei campionati europei in un altro Paese rispetto alla Francia dove dovrebbero invece svolgersi ha aggiunto: “Dovremmo chiedere che gli Europei si svolgano in Francia in una situazione di normalità.” Parole che in queste ore sembrano addirittura un miraggio lontano.