Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Italiana residente in Gran Bretagna uccide figlie di 3 ed un anno

CONDIVIDI

Una ragazza di 24 anni di origini italiane è stata arrestata nella città di Bradford, in Inghilterra, con l’accusa di aver ammazzato le sue due bambine, Jasmine di appena un anno, ed Evelyn, di tre anni. Adesso è rinchiusa in carcere, a disposizione della magistratura. I fatti risalgono a martedì scorso. Alla prima udienza del processo tenutasi giovedì la donna non si è presentata perché, come riportano fonti locali, terribilmente “affranta”. Adesso tutto è rinviato a lunedì prossimo, 23 novembre. Come ha spiegato il suo legale la ragazza è “molto sconvolta, la corte capirà”.

samira-La dinamica del duplice omicidio ancora non è chiara. Si sa soltanto che la donna avrebbe ucciso le figliolette con un coltello da cucina e che, subito avvenuto il fatto, sarebbe stata lei stessa a chiamare la polizia.  Si sa inoltre che viveva in una casa in condivisione nella piccola cittadina dello Yorkshire e che da qualche tempo, secondo alcune indiscrezioni, i rapporti con il suo compagno, Carl Weaver, 31 originario di Bradford, erano in una fase molto tesa. Ma nessuno, ovviamente, si sarebbe aspettato un epilogo di questa gravità. L’uomo ha dichiarato di essere “distrutto” dalla tragedia. Samira Lupidi, questo il nome della donna, si era trasferita in Inghilterra nel 2011 ed era originaria di Martinsicuro (Termoli). Le autorità italiane, avvertite da quella consolari, ne hanno dato notizia ai familiari.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram