Neve in montagna, Appennino ben ammantati di bianco

MMI_image_72
Neve in montagna, Appennino ben ammantati di bianco – webcam Monte Magnolia

Nel corso dei precedenti due giorni, ovvero tra Sabato 21 e Domenica 22 Novembre, l’Inverno è finalmente giunto sull’Italia. Non si è trattato di una fase particolarmente gelida, ma quantomeno ha spazzato via il caldo, la stabilità e l’anticiclone che stazionava sull’Italia e su gran parte dell’Europa in questa prima parte del mese di Novembre. Il mese in questione è noto come quello più piovoso ed instabile dell’intero anno, ma questa volta non è stato così, dato che un vasto promontorio anticiclonico ha stazionato sul nostro paese portando temperature ben al di sopra della media stagionale e stabilità duratura.

Il caldo è terminato, grazie alla prima irruzione fredda della stagione invernale, stagione che inizierà ufficialmente tra una settimana (l’Inverno meteorologico inizia il primo Dicembre, mentre l’Inverno astronomico arriva il 21 Dicembre attorno alle ore 13:37. Freddo e neve sono andati alla conquista del nostro Paese, con forti nevicate sulle Alpi e su gran parte dell’Appennino. La catena montuosa appenninica è tornata a tingersi di bianco dopo tanti mesi dall’ultima volta, con accumuli abbondanti sull’Appennino Tosco-Emiliano (picchi di 60-70 centimetri tra Sestola e Monte Cimone, dove Sabato sera le precipitazioni sono state abbondanti). Prima neve della stagione tra Lazio ed Abruzzo, con Monte Livata, Campocatino, Campaegli, Terminillo, Campo Felice, Monte Magnolia ed Altopiano di Roccaraso diventati bianchi per la neve, con oltre 20 centimetri sopra i 1400 metri di quota.