Allarme clima dal WMO: ancora poco tempo prima della catastrofe

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:32

Ancora cattive notizie per quel che riguarda le previsioni sul riscaldamento globale. Oggi a Ginevra la World Meteorological Oganization delle Nazioni Unite ha presentato il suo report annuale: una pioggia di dati allarmanti, secondo i quali il 2015 sarà l’anno più caldo da quando sono iniziate le rilevazioni, cioè più di un secolo fa. E questo nonostante già il 2014 avesse battuto l’ultimo record, assestandosi ad una temperatura globale di 14.57°C. Se le tendenza dovesse restare questa, ammonisce lo studio, non potremmo fare molto per evitare di raggiungere un aumento di 4 gradi nel volgere di pochissimi anni mentre, se tutti gli impegni di riduzione dovessero entrare a pieno regime, forse potremmo assestarci ad un aumento “solo” di 2,7 gradi. Poche le notizie confortanti, dunque. E peggiora lo scenario anche per ciò che riguarda la rivelazione dell’anidride carbonica: 400 parti per milione, una densità che sulla terra non si trovavasmog da 600 mila anni.

Una corsa contro il tempo, che vedrà la prossima riunione sui problemi climatici in programma a Parigi dover fare i conti anche con quest’altra emergenza. L’ennesima, degli ultimi anni, come confermano anche gli studi, molto simili nei risultati, condotti dalla NOAA, la National Oceanic and Atmospheric Administration.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!