Scomparsa da 10 anni viveva negli internet cafè: ritrovata 24enne in Cina

Era scomparsa dieci anni prima da Dongyang, una città della Cina sud-orientale, è stata ritrovata a Hangzou, 200 kilometri più a nord, in una metropoli da più di 6 milioni di persone. La storia di questa giovane di 24 anni colpisce per i dettagli della sua sparizione. Dopo un litigio col padre nel 2005 la ragazza abbandona la casa dei genitori facendo perdere le proprie tracce. Ne segue un’indagine da parte delle autorità locali: scomparsa, questa la parola definitiva.

internet cafèE così per anni la cercano un po’ ovunque. Ospedali, centri di assistenza per persone bisognose: nulla, di lei non si ha più alcuna notizia. Poi, solo pochi giorni fa, la polizia ferma una giovane per un ordinario controllo. Lei fornisce dei documenti falsi e viene scoperta dagli agenti. Dopo controlli incrociati negli archivi delle persone scomparse il suo vero nome, la sua vera identità, saltano fuori molto rapidamente. E così la storia prende  forma, la ragazza confessa, racconta, descrive. Per tutto il tempo della sua assenza ha vissuto negli internet cafè giovando a “Cross Fire”, uno sparatutto nel quale si distingueva per la sua bravura. I clienti dei locali la pagavano per giocare al loro posto, e lei ha potuto racimolare qualche soldo per andare avanti. Adesso è tornata a casa, dove i genitori non hanno mai smesso di aspettarla. “E’ una donna ormai, non la rimprovereremo più per le sue scelte” ha commentato, commossa, la mamma riabbracciandola.