13enne disabile legato, picchiato e costretto a fumare marijuana. Arrestati due giovani

Lo hanno legato al cancello di una chiesa, preso a schiaffi, insultato, obbligato a fumare della marijuana e poi, non contenti, gli hanno urinato addosso. E’ quanto emerge dall’assurdo video finito in queste ore nelle mani dei carabinieri di un piccolo paese in provincia di Lecce.

disabile2 La vittima è un tredicenne affetto da problemi di disabilità mentali. I suoi aguzzini lo avevano preso di mira, lo aspettavano fuori dalla scuola, lo sbeffeggiavano chiamandolo “ritardato”. Un gioco perverso e misero che, come molto spesso accade, è diventato di giorno in giorno più grande. Prima le angherie poi, nell’aprile 2014, i bulli aspettano ancora la loro vittima all’uscita dell’istituto e la conducono vicino al cancello di una chiesa, dove la legano con una catena di una bici all’inferriata, la schiaffeggiano e poi l’abbandonano in quello stato per più di un’ora. Prima di andare lasciano la chiave in terra a qualche metro di distanza dal povero giovane: “Vediamo se riesci a prenderla”, gli dicono al colmo dell’accanimento. Quando tornano non hanno ancora terminato con lui, lo obbligano a fumare “dell’erba” e poi lo usano come toilette urinandogli addosso.

Il video fa il giro di Whatsapp. Gli autori, tronfi della loro opera ci scherzano perfino su: “Se lo sanno i carabinieri ci arrestano”, scrivono nelle conversazioni con i loro amici. E così il filmato arriva finalmente alla persona giusta: una compagna di scuola del tredicenne che, vinta la reticenza, va a denunciare l’accaduto direttamente alla preside dell’istituto la quale, allarmata, comunica il fatto alle forze dell’ordine.

Adesso in manette sono finiti Riccardo Cassone e Edoardo Tauro (entrambi di 21 anni), mentre un terzo complice è stato denunciato ed un quarto, quello che ha girato il video, deve ancora essere identificato.