Va in pensione a 23 anni il campione dei videogiochi sudcoreano.

Nove anni di carriera professionista ed ora “the God”, come lo hanno ribattezzato i suoi innumerevoli fan, si ritira in pensione alla veneranda età di 23 anni. E’ quanto annunciato ai media sudcoreani da Lee “Flash” Young-ho, una vera leggenda del videogioco StarCraft, nel quale ha dominato incontrastato per quasi un decennio.

the godLa sua storia è quella, eccezionale, di molti altri gamer professionisti: continue partecipazioni a tornei sponsorizzati e (ben) pagati dalle case produttrici dei videogiochi, una certa notorietà nell’ambiente, un buona remunerazione in caso di vittoria. Pare che l’ingaggio del Lionel Messi dell’agonismo virtuale abbia incassato una cifra annuale pari a 230 mila dollari, senza contare la somma vinta durante i vari tornei e le sponsorizzazioni. “Da giocatore professionista ho avuto molto più di quanto meritassi- ha dichiarato ai media locali- sono stati 9 lunghi anni e non dimenticherà mai l’affetto che mi hanno sempre dato i miei fan”. Adesso per lui ci sarebbe addirittura la possibilità di una svolta militare ma c’è chi è certo che il suo vero obiettivo sia in realtà un altro: tornare nel mondo delle competizioni come allenatore di un team che la e-sport KT Rolster starebbe pianificando di creare con l’intento di trasformarlo “nella squadra più forte del mondo”.