Il Front National stravince le elezioni in Francia

Il Front National, partito di estrema destra guidato da Marine Le Pen, stravince le elezioni amministrative francesi e si attesta, con quasi il 30% dei voti, al vertice della compagine politica della nuova Francia reazionaria.
le penUn voto sicuramente condizionato dagli attentati del mese scorso, dicono gli analisti, eppure il dato di fatto è inconfutabile: ben un francese su tre ha deciso di dare fiducia alle politiche islamofobiche, anti immigrati e populiste della Le Pen. E non solo questo, è emerso dalla consultazione di ieri, ma anche una clamorosa ritirata del Partito Socialista del Presidente Hollande, uscito di scena dopo un piazzamento in terza posizione alle spalle del partito di Nicolas Sarkozy. Quest’ultimo infatti ottiene, a livello nazionale, il 26,89% dei voti mentre, i socialisti, non vanno oltre il 23%. Ed è per questo motivo che nelle regioni dove il ballottaggio sarebbe già quasi praticamente perso il PS ha deciso di ritirare la propria candidatura, nella speranza che questo possa aiutare i Repubblicani di Sarkozy a contenere il ciclone Le Pen.

Una situazione paradossale, presentita eppure non sperata. “E’ una rivolta del popolo – proclama raggiante la Le Pen – Possiamo dire che se si vota Front National si fanno scomparire i Socialisti.” E prima ancora che gli ultimi scrutini siano terminati, in un impeto di incontenibile entusiasmo la Le Pen ha dichiarato ancora: “Noi siamo un soffio di vento di libertà, di rinnovamento per  la Francia che porteremo avanti rispetto ai nostri avversari.” Sarà la paura della guerra eppure, davvero, un vento nuovo sembra spirare dalla Francia.

 

Giuseppe Caretta