Dieci anni dagli scontri di Venaus: in migliaia alla marcia No Tav

Si sta svolgendo senza alcun incidente di ordine pubblico la manifestazione No Tav organizzata in Val di Susa. Un corteo numeroso e variegato: “Dai nonni ai bambini siamo tutti No Tav”, recita lo striscione di apertura. 10 anni fa la notav1“Battaglia di Venaus” nella quale i manifestanti riuscirono a riprendere possesso del presidio sgomberato due giorni prima dalle forze dell’ordine.

Fra i numerosi partecipanti anche sindaci della valle, in fascia tricolore e gonfalone. Alcuni di questi hanno raggiunto l’ingresso dell’Hotel Napoleon di Susa, che in passato aveva dato ospitalità alle forze dell’ordine e che, proprio per questo motivo, si era attirato le contestazioni e le inimicizie del movimento.  Da quell’8 dicembre 2005 ad oggi il tunnel geognostico è stato spostato da Chiomonte alla Maddalena ed è stato scavato per oltre 4 chilometri anche se continua ad essere oggetto di attacchi, soprattutto notturni, da parte dei cittadini della zona e militanti.

 

Giuseppe Caretta