European Film Award: trionfo per “Youth” di Paolo Sorrentino

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:07

Trionfo per il cinema italiano agli European film awars di Berlino. L’ultimo film di Paolo Sorrentino, “Youth”, si aggiudica i tre principali premi della competizione: miglior film, miglior regista e miglior attore.

youth2Salendo sul palco dell’Haus der Berlin Fespiele, il regista de La grande bellezza ha voluto ringraziare in questo modo i tremila giurati che lo hanno premiato: “Grazie all’Academy – dice- questo è un piccolo film sulla percezione della libertà che tutti noi abbiamo. Sono felice di questo premio anche perché la cosa più importante in questo momento in Europa è proprio la percezione della libertà che noi dobbiamo continuare ad avere.”

Premiato anche l’attore Michael Caine, protagonista della pellicola, che oltre alla statuetta riceve anche il premio onorario direttamente dalle mani del presidente della kermesse Wim Wanders: “In cinquant’anni non avevo mai avuto nessun premio europeo ed ora due in un colpo solo”, commenta con ironia il grande interprete inglese, che sui retroscena del suo ingaggio lascia trapelare qualche aneddoto: “Due anni fa – racconta nella piccola sala degli incontri – qui Paolo vinse con La grande bellezza. Due mesi dopo mi chiama il mio agente e mi dice che Sorrentino ha scritto una sceneggiatura per me. Volevo dire subito di sì ma gli ho chiesto di mandarmi il copione tanto per fare la figura del professionista. Di lui mi colpisce la straordinaria immaginazione. Leggendolo pensavo: “Ma dove prende le cose che crea?”

Per ultimo prende la parola il regista italiano, adesso lanciato direttamente verso gli Oscar, spiegando che il film “è una coproduzione cui partecipano Svizzera, Francia, Inghilterra. E ci sono attori americani e tedeschi, svizzeri, italiani, inglesi. Si- conclude con soddisfazione- è un esempio di prodotto, di opera europea”.

 

Giuseppe Caretta