Genova: donna partorisce 4 gemelli monozigoti. Prima volta in Italia

Un parto eccezionale, quello avvenuto nell’Ospedale Gaslini di Genova. A seguito di fecondazione in vitro, per un problema di fertilità, una donna ha portato a termine una gravidanza quadrigemina. Tutti sani i piccoli gemelli, anche se un po’ sottopeso. Sin dalla divisione degli embrioni, avvenuta già nella fase iniziale del processo, alla coppia gemelliera stata suggerita la selezione di una sola coppia embrionale, a causa dell’alto rischio di compromissione in iter che avrebbe potuto interessare la gravidanza. Invece i coniugi non si sono fatti scoraggiare: “Non abbiamo mai pensato di abortire- racconta oggi la madre- ci siamo aggrappati alla fede. Ho pensato sono dentro di me e li devo far nascere, se non c’è stato nessuno prima di me, devo essere io il primo caso positivo per un’altra donna. Oggi sappiamo che è andata così, abbiamo i nostri piccoli e possiamo dare coraggio agli altri, è un grande risultato”.

Alle parole della donna fanno seguito quelle del responsabile del dipartimento di Medicina e Chirurgia fetale dell’ospedale Gaslini, prof. Dario Paladini: “L’eccezionalità dell’evento- siega- è duplice. Per la prima volta in Italia, a quanto è noto, sono nate due coppie di gemelli identici. E’ infatti noto che le pratiche di Procreazione Medicalmente Assistita sono associate ad un aumento dell’incidenza di divisione embrionale precoce tuttavia, ad oggi, sono stati pubblicati solo 2 casi precedenti in cui è avvenuto lo stesso processo. Ma, da quanto emerge da una rewiev critica della letteratura scientifica, in entrambi i casi le coppie hanno optato per l’interruzione delle gravidanze”.

di Giuseppe Caretta