Tendenza meteo: freddo da Est confermatissimo a partire dal 31

Tendenza meteo: freddo da Est confermatissimo a partire dal 31

In questi giorni i modelli matematici sono tornati ad intravedere il ritorno di condizioni meteorologiche consone alla stagione attuale, l’Inverno, fin qui assente ingiustificata se non per un breve periodo alla fine del mese di Novembre (grazie al quale ci sono state possenti nevicate sull’Abruzzo, cosa che ha salvato parte della stagione sciistica fino a questo momento su tutti gli impianti sciistici al di sopra dei 1500 metri di quota sul livello del mare). La tendenza meteo è finalmente orientata verso un ritorno di freddo e maltempo a partire dal 31 di Dicembre, ma per la neve c’è ancora tanta strada da fare. I modelli mostrano la possibilità dell’arrivo di aria gelida da Est, dalla Siberia e dai Balcani, con possibili nevicate anche intense a bassa quota su Abruzzo, Molise, Marche, Triveneto, mentre sarà da valutare l’interessamento di Puglia, Calabria, Basilicata, Lazio e Pianura Padana, in quanto l’aria fredda non dovrebbe sfondare la catena appenninica.

Il freddo arriverà, questo è quasi certo, e le temperature subiranno un forte calo (specialmente per quanto riguarda i valori massimi) ma andranno sciolti i delicati nodi riguardanti neve su Alpi/Appennini (le precipitazioni dovrebbero esserci) e neve in Pianura Padana, dato che le precipitazioni potrebbero essere molto scarse durante l’apice di questa ondata di freddo. Le precipitazioni invece saranno forti e continue per diversi giorni tra Liguria, Sardegna, Sicilia, Lazio e Toscana, ma non ci dovrebbero essere (salvo clamorosi ribaltoni) le condizioni per il ritorno della neve a bassa quota.

Leonardo Orlandi