Maltempo e tornado negli Stati Uniti, sale a 43 morti il bilancio delle vittime

1916955_10205516154886048_2084277599332920052_n
Maltempo e tornado negli Stati Uniti, sale a 43 morti il bilancio delle vittime – Dallas Morning News

Prosegue ininterrotta la violenta fase di maltempo che dal 23 Dicembre sta gettando caos su molti stati meridionali degli USA, con formazione di violenti temporali, grandine di grosso taglio, alluvioni e soprattutto tornado. Il vortice tornadico che il 26 sera ha causato la morte di 12 persone nei pressi di Dallas è stato provvisoriamente catalogato come EF4, quasi il massimo della scala Fujita, una scala che va da 0 a 5 e che si occupa di catalogare l’intensità dei tornado in base alle raffiche di vento e conseguentemente ai danni causati (dai danni spesso è possibile risalire alle raffiche di vento di punta toccate all’interno del vortice). Come possiamo vedere nell’immagine allegata qui a fianco (G.J. McCarthy/Dallas Morning News) il tornado ha toccato terra nella periferia di Dallas, devastando un’intera zona e radendo al suolo circa 100 abitazioni: fortunatamente l’allerta è stata lanciata con diversi minuti di anticipo e quasi tutte le persone sono riuscite a salvarsi riuscendo a scendere nei rifugi, ma diverse di esse sono comunque morte perchè in questa zona degli Stati Uniti non tutti hanno un rifugio anti-tornado.

Il bilancio delle vittime di questa serie di tempeste è salito a 43. Ieri, Domenica 27 Dicembre 2015, si sono aggiunti altri due morti a causa delle inondazioni in Illinois e Missouri. Particolarmente colpiti Mississippi, Tennessee, Arkansas e Alabama, mentre su New Mexico, Oklahoma occidentale, Texas occidentale e Kansas sono arrivo delle bufere di neve. Gran parte dei tornado (circa 90) che in questi giorni hanno toccato terra negli Stati Uniti erano di natura supercellulare: una supercella è un temporale ruotante (le correnti interne ruotano, formando un “mesociclone”) in grado di generare molto più facilmente grandine, tornado e nubifragi rispetto a qualsiasi altra tipologia di temporali. In Italia non sono frequenti come negli Stati Uniti, ma gran parte dei tornado che negli ultimi decenni hanno colpito l’Italia (tornado di Mira e Dolo, quelli nel modenese l’anno prima, quello di Taranto e dell’Ilva, quello di Grezzago del 2013…) sono stati di natura supercellulari.

Leonardo Orlandi