E’ morto Lemmy Kilmister, leader e fondatore dei Motörhead

Lemmy Kilmister mitico fondatore e vocalist dei Motörhead è morto all’età di settanta anni. I Motörhead hanno postato su Facebook la notizia: ” Non ci sono modi facili per comunicare una notizia del genere, quindi la diciamo e basta, il nostro mitico e amato amico Lenny ci ha lasciato dopo una breve battaglia contro un cancro estremamente aggressivo. Ha saputo di questa malattia solo il 26 dicembre scorso, era a casa sua seduto di fronte il suo videogioco preferito, ha deciso di restare vicino alla sua famiglia. Noi, non siamo in grado di descrivere la nostra tristezza e i il nostro shock, semplicemente non ci sono parole. Vi terremo aggiornati nei prossimi giorni, per adesso per favore, ascoltate i Motörhead a palla.”

Ozzy Osbourne ha postato tra i primi su Twitter la notizia: ” Ho perso uno dei miei più cari amici, Lemmy, oggi. Mi mancherai. Egli era un guerriero ed una leggenda. Ci vedremo dall’altra parte.”

Ian Fraser “Lemmy” Kilmister, nasce nello Stafforshire, in Inghilterra, nel 1945. Ispirato da un concerto dei Beatles decide di diventare un musicista, entrando a far parte di numerose Bands inglesi negli anni Sessanta. Nel 1972 viene contrattato per suonare il basso dal gruppo rock britannico “the Hawkwind”, senza nemmeno avere esperienza con questo strumento. Nonostante tutto, Lemmy, riesce ad affinare le sue performances, fino a diventare elemento di spicco della Band, della quale contribuisce a migliorare il sound.

Nel 1975, la svolta, Lemmy diventa il vocalist, fondatore e leader di uno dei più leggendari gruppi della storia dell’heavy metal: i Motörhead, i quali hanno realizzato oltre venti album, con oltre trenta milioni di copie vendute nel mondo. Famosi nel Regno Unito, è negli Stati Uniti che diventano un gruppo di culto. Il loro ultimo album Bad Magic, è uscito nell’agosto di quest’anno.

Il loro stile ferocemente hard-rock ha ringiovanito il genere metal a fine degli anni Settanta, ispirando gruppi come i Metallica, I Guns N’ Roses, David Grohl. Album come Ace of spades, Orgasmatron e Rock N’ Roll, sono entrati a buon diritto nella storia del Rock.

Il comportamento fuorilegge di Lemmy contribui a creare il personaggio Icona che ricordiamo. Viene licenziato dagli Hawkwind per essere stato arrestato vicino al confine canadese, con l’accusa di possesso di droga. Droga ed alcol saranno costanti nella vita del trasgressivo leader dei Motörhead. Si vantava, scherzando, negli ultimi anni di essere passato dal whisky alla vodka per ragioni di salute.

In un intervista rilasciata al quotidiano inglese The Guardian nel 2014, Lemmy diceva “nonostante i miei eccessi, sembro essere ancora indistruttibile. Solo la morte può impedirmi di suonare e di vivere la vita alla mia maniera”

La grande Falciatrice alla fine è arrivata Lemmy, riposa in pace, ci mancherai.

Massimo Scipilliti