Home Tempi Postmoderni Meteo

Torna la neve sull’Appennino, quota delle nevicate in progressivo calo

CONDIVIDI
MMI_image_72
Torna la neve sull’Appennino, quota delle nevicate in progressivo calo – webcam Ovindoli

La perturbazione numero Quattro del mese di Gennaio è in atto sull’Italia, apportando maltempo e forte instabilità atmosferica su gran parte della Penisola. Solamente il Nord-Ovest è alle prese con cielo sereno o poco nuvoloso (segnalata la presenza di banchi di nebbia), mentre sul Triveneto ci sono stratificazioni e nuvolosità alta con deboli piovaschi, ma nelle prossime ore il cielo si dovrebbe riaprire anche qui.

Tale fase di maltempo ha avuto il merito di riportare la neve a quote medie sull’Appennino, con fiocchi anche a bassa quota sulla Toscana e sull’Umbria: sta nevicando molto intensamente fin da questa notte sull’Abetone e su buona parte dell’Appennino Tosco-Emiliano, specie il lato meridionale, con accumuli che in alcune zone sono superiori ai 30/40 centimetri e che continueranno a crescere nel corso delle prossime ore.

Quota neve ancora piuttosto alta sull’Abruzzo: qui l’aria fredda non è ancora entrata con convinzione, ma nelle prossime ore i fiocchi si dovrebbero portare al di sotto dei 1000 metri, merito anche dell’arrivo di precipitazioni più intense e persistenti. La neve tornerà a cadere anche alla fine di questa settimana a causa della perturbazione numero Cinque del mese di Gennaio, ma al momento per l’Abruzzo non si vedono particolari occasioni per nevicate eccezionali. Si imbiancano invece le vette appenniniche del Lazio, con Campocatino che fa registrare un accumulo di oltre 50 centimetri.

Leonardo Orlandi