Calciomercato Juventus, Allegri vuole un top player

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:36

allegri-conferenza-juventus-2015-2016Nella conferenza stampa che precede il posticipo con la Sampdoria Allegri parla del mercato della Juventus. Il tecnico toscano non si nasconde, se qualcuno deve arrivare dev’essere un fuoriclasse in caso contrario stiamo bene con la rosa attuale. In settimana Allegri e la dirigenza hanno parlato per pianificare il mercato e riguardo, proprio, il top player dice: “Abbiamo parlato con la società. Abbiamo fatto delle strategie, ci vuole un grande giocatore per migliorare la squadra. Se ci sarà la possibilità lo prenderemo, altrimenti non ha senso prenderlo”. L’allenatore della Juventus avrebbe stilato una lista di giocatori, tra questi i preferiti di Allegri sono Oscar, Isco e Hazard è difficile che uno di questi possa arrivare così probabilmente nel mercato di gennaio la Juventus non aggiungerà altri tasselli al suo organico.

In un secondo momento Allegri si sofferma sulla questione Rugani, per il tecnico livornese non ha senso privarsi di giovani di talento, fugando così le voci di un possibile trasferimento del difensore in questa finestra di mercato. Dopo il turno infrasettimanale il procuratore del giovane aveva rilasciato alcune dichiarazioni al vetriolo, lamentando un utilizzo scarso del suo assistito. Riguardo le dichiarazioni di Torchia l’allenatore Juventino usa un po’ di diplomazia minimizzando l’accaduto: “Lui fa il suo mestiere ed è normale che fa i suoi interessi. Però sono io l’allenatore e decido io chi gioca. Rugani è un ragazzo giovane e credo che rimarrà alla Juve per i prossimi anni. Ma noi abbiamo anche giocatori importanti come Chiellini, Bonucci e Barzagli”. Fatto sta che Rugani sta sera contro la Sampdoria sarà titolare al posto di Caceres.

Nell’ultima parte dell’intervista Allegri si sofferma sulla partita contro la Samp, una partita importante per continuare la rincorsa sulle avversarie. Dopo i risultati di ieri e di oggi la Juventus potrebbe agguantare il terzo posto a pari punti con la Fiorentina e portarsi a meno uno dall’Inter ed a sole due lunghezze dalla Capolista Napoli.

Fabio Scapellato