Coppa Italia, Bacca illumina il Milan con una magia di Rabona

rabonaDa sempre la rabona è stato il gesto tecnico che ha contraddistinto il fuoriclasse nella storia del calcio, parecchi campioni hanno fatto di questo gesto tecnico il proprio marchio di fabbrica. Negli anni ottanta i gol di Rabona Claudio Borghi rapirono un esteta del calcio come Berlusconi facendogli fare follie per assicurarsi il fantasista del River Plate tutto talento e discontinuità. La rabona era il tratto distintivo di un idolo del calcio argentino Diego Armando Maradona, che durante la sua carriera ha ditribuito assist e segnato alcuni dei suoi gol più belli grazie a quel gesto di sana follia che solo il vero campione è in grado di concepire nei momenti più  improbabili . Negli anni novanta anche i palloni d’oro Roberto Baggio e Ronaldo hanno impreziosito la loro  collezione di magie con assist e gol di rabona. Negli anni 2000 alcuni funamboli del calcio come Mati Fernandes e Cristiano Ronaldo, nei loro esordi la utilizzavano come finta per dribblare e disorientare i propri avversari.

Tra i maggiori utilizzatori della rabona, come strumento per non utilizzare il piede debole, Angel Di Maria, il fuoriclasse argentino ha fornito diversi assist in carriera dalla destra in rabona pur di non crossare con il destro. Un altro argentino Erik Lamela è un abitudinario di questa specialità, nelle giovanili del River segnò un gol in rabona nel derby contro il Boca Juniors, mentre lo scorso anno in Europa League ha strabiliato tutti con un gol in rabona da fuori area di prima intenzione. Da ieri un altro sudamericano si è aggiunto alla lista dei campioni che tirano fuori la rabona in momenti speciali, Carlos Bacca, il gol di ieri in Coppa Italia oltre ad essere un gesto fuori dal comune è stato di vitale importanza per il Milan che grazie al pezzo di bravura del colombiano ha conquistato la qualificazione alla semifinale di Coppa Italia.

Fabio Scapellato