Tecnologia: i veicoli ‘self-driving’ necessitano ancora dell’uomo

nissan-leaf-autonomous-driveL’industria dell’automobile è stata entusiasta di sentire che nei prossimi anni sarebbe stata introdotta la tecnologia self-driving nei loro veicoli. Ma a differenza di quanto si pensi quando si parla di auto robot non si sta parlando di auto che si guidano da sole.

Carlos Gonsh, portavole e capo esecutivo della compagnia Renaul-Nissan ha dichiarato durante un intervista sull’argomento tenutosi il 7 gennaio al laboratorio di ricerca della compagnia nella Silicon Valley che entro quattro anni sarebbero stati prodotti ben 10 veicoli auto-guidanti. Alle dichiarazioni di Gonsh si sono aggiunte quelle di Erik Musk responsabile del gruppo Tesla che proprio riguardo la feature dell’auto pilota inserito nel modello tesla C:”probabilmente è meglio delle persone in questo momento”.Ma quando questi responsabili parlano di queste vetture si riferiscono a automobili con avanzate capacità in grado di aiutare il guidatore durante la fase di parcheggio parallelo o in strade affollate.Le vere automobili autonome sono distanti varie decadi dal trasportare le persone per la città come avviene con le vetture di google all’interno del campus della Silicon Valley, secondo Xavier Moquet, socio anziano alla Boston Consulting Group, che ha inoltre aggiunto “si tratta di un viaggio, ragionevolmente un lungo viaggio”.

Un viaggio che comporta un notevole incremento finanziario negli investimenti, la Uber(azienda con sede a San Francisco che gestisce un servizio di trasporto pubblico tramite una app che mette in contatto i passeggeri con l’autista) ha annunciato i suoi piani per aprire un centro di ricerca per veicoli autonomi in collaborazione con la Mellon University. La General Motors ha investito 500 milioni di dollari nel principale competitor di Uber, Lyft, e pare che anche Google e Ford stiano investendo parecchio per la creazione dei propri veicoli autonomi. Anche la Casa Bianca sta supportando le ricerche in questo campo, la scorsa settimana il Presidente USA Barack Obama ha annunciato che verranno investiti 4 bilioni di dollari nel corso di 10 anni nelle ricerche.Allo stato cose attuale ci sono ancora delle difficoltà tecniche da risolvere, “ad esempio ci sono delle difficoltà legate al clima, quando piove o nevica intensamente è impossibile che le macchine si possano guidare autonomamente” ha detto Tsuyoshi Yamaguchi, vice presidente esecutivo dell’aria sviluppo tecnologico di Nissan- Renault. Inoltre ci sono delle limitazione derivanti dalla legge e dai regolamenti che prevedono che le auto siano guidate dagli esseri umani. Insomma siamo ancora lontani dal vedere delle auto robot ma la direzione intrapresa è quella giusta.

Fabio Scapellato