“Vietato fumare”, le nuove norme europee

Allineamento sinistra dimensione mediaBrutte notizie per gli Italiani che hanno il brutto vizio di fumare.

Presto, infatti, i fumatori italiani dovranno fare i conti con diverse novità che andranno in vigore a partire dal vicinissimo 2 Febbraio 2016.
La Gazzetta Ufficiale ha pubblicato il decreto che va a recepire l’ultima direttiva europea sul fumo e, tra le norme principali, c’è quella già annunciata dell’introduzione di nuovi messaggi sui pacchetti di sigarette, con foto di persone malate ed avvertimenti ancora più raccapriccianti ed inquietanti.

In più sono stati emanati anche il divieto di vendita delle confezioni da dieci sigarette e quello di usare tabacco in automobile qualora ci siano donne in dolce attesa e bambini. Emanata, infine, anche una stretta sui luoghi all’aperto in cui non sarà più possibile fumare come ambienti esterni di ospedali o università: l’accensione di una sigaretta, infatti, diventerà un atto punibile.

Novità anche al riguardo della vendita del tabacco sfuso ( è stato, infatti, imposto un limite di non più di 30 grammi) e dei vari prodotti collaterali (come quelli arrotorabili).

Infine, sono state emanate diverse restrizioni anche per quanto riguarda la vendita e l’uso delle innovative sigarette elettroniche.

Buone notizie provengono soltanto dal fronte della “sigaretta senza fumo” che ha ottenuto ogni tipo di approvazione ed alcuna restrizione.

 

Chiara Lomuscio