Calciomercato: l’Atlethic Bilbao mette una clausola rescissoria di 50 milioni su Williams

inakiQuesta mattina è stata diffusa la notizia tramite lo stesso club basco(Atlethic Bilbao) che la stella della squadra Inaki Williams rinnoverà il suo contratto fino al 2021 con l’introduzione di una nuova clausola rescissoria che da 30 milioni di euro passa a 50. La clausola è la più alta di tutta la rosa dell’Atlethic, nonostante Inaki non sia ancora il giocatore più pagato in squadra, una mossa che permetterà al club biancorosso di scoraggiare i club che in questi mesi si sono avvicinati all’attaccante.

Per chi non lo conoscesse, Inaki Williams, classe 1994, è uno dei maggiori prospetti di tutto il campionato spagnolo, il suo esordio nel calcio professionistico è stato nel 2013 con il Baskonia, a soli 19 anni, società satellite dell’Atlethic dove il giovane talento basco  ha collezionato 18 presenze e 7 gol in terzera division, nella seconda metà dell’anno a gennaio 2014 Inaki è passato all’Atlethic B in secunda division dove è esploso(21 reti in 32 partite) meritandosi la chiamata per la prima squadra. Lo scorso anno, il primo nella Liga, Williams ha svelato al mondo il suo infinito talento al di là dei gol 5 in 25 presenze, ciò che ha impressionato del giovane basco è la personalità e la qualità tecnica delle giocate unite ad una velocità nello scatto e nella progressione che lo rendono un perfetto contropiedista, quest’anno il gioiello dell’Atlethic ha confermato quanto di buono fatto vedere la passata stagione diventando un punto fermo della formazione titolare  con grandi prestazioni arricchite da 10 gol e 3 assist tra campionato e coppe; se dovessi azzardare un paragone direi che Williams mi ricorda molto quello Sterling pagato circa 70 milioni la scorsa estate dal Manchester City.

Insomma Inaki ha bruciato le tappe diventando in un anno e mezzo il talento più fulgido della squadra basca ed oscurando un altro grande talento come Muniain che, complice anche il recente infortunio, è ancora atteso al salto di qualità definitivo. Come sempre accade quando un ragazzo di soli 21 anni dimostra queste qualità e questa personalità, molti grandi club hanno bussato alla porta dell’Atlethic cercando di assicurarsi un talento che potenzialmente potrebbe fare le fortune di un grande club per i prossimi 10 anni; consapevole del valore tecnico e monetario del ragazzo i baschi hanno pensato bene di blindarlo evitando così di perdere il giocatore ad un prezzo inferiore al suo reale valore.

Fabio Scapellato