Arrestato Nick Carter, il biondino dei Backstreet Boys chiede scusa su Twitter

C_4_articolo_2156543__ImageGallery__imageGalleryItem_5_imageHa fatto impazzire migliaia e migliaia di teenagers, Nick Carter, il biondino sexy dei Backstreet Boys, gruppo pop di successo negli anni ’90.

Nick, però, è stato arrestato la settimana scorsa dopo aver scatenato una rissa in un bar di Key West, in Florida.
Il processo a suo carico inizierà l’8 Febbraio, ma nel frattempo il cantante è riuscito ad uscire su cauzione.

Adesso rischia un anno di carcere o di libertà vigilata ed è un vero peccato dato che i Backstreet Boys e le Spice Girls, altro gruppo musicale di successo negli anni ’90, stavano organizzando un tour mondiale insieme realizzando il sogno di moltissimi fan.

Comunque, non appena tornato in libertà, Nick Carter si è scusato più volte con i suoi fan tramite i suoi social network, scrivendo:

“Sono umano e a volte può essere una lotta bilanciare uno stile di vita sano. Non sono perfetto e per questo mi dispiace. Quando cadiamo dobbiamo rialzarci e continuare a camminare. Spero che rimarrete al mio fianco per continuare a camminare con me”.

A quanto pare, il cantante sembra essersi proprio pentito del gesto commesso ed ora più che mai cerca l’aiuto dei suoi fan, quelli veri, che non lo hanno dimenticato nonostante l’ultimo singolo di successo dei Backstreet Boys risalga all’estate del 2006.

 

Chiara Lomuscio