Gravity Rush Remastered arriva il 2 febbraio su PS4

psv-gravity-ssm7-484x275Il 2 febbraio debutterà sulla home console di Sony uno dei giochi più apprezzati per PS Vita, Gravity Rush. Il gioco sviluppato originariamente dal Team Siren è stato riadattato in questa sua nuova versione da Bluepoint Games, il lavoro svolto dalla software house americana è stato veramente ottimo, la resa grafica su PS4 è di prima qualità, il mondo di gioco molto colorato e vivace fa risplendere al suo interno la bella protagonista(Kat), inoltre la giocabilità è stata rinvigorita grazie alla profondità consegnatagli dalle capacità del nuovo hardware.

Il creatore di Gravity Rush, Keiichiro Toyama, famoso per aver creato negli anni ’90 il primo Silent Hill e la serie Forbidden Siren, è riuscito ancora una volta a progettare un concetto di gioco originale legato ad una fisica di gioco che sfida la legge di Newton. L’istrionico game designer gioca sin dall’inizio sul concetto di gravità, la prima scena cita la leggenda legata alla teorizzazione della gravità da parte di Newton facendo cominciare il gioco proprio con una mela che cade accanto alla protagonista, anticipando, così, il concetto di fisica surreale del suo prodotto. Kat, infatti, è in grado di modificare la fisica del mondo di gioco a proprio piacimento sia nelle fasi d’esplorazione, dove può levitare e spostarsi volando da un punto all’altro della città di Heskerville, sia durante le fasi di combattimento dove la protagonista può manipolare qualsiasi oggetto e scagliarlo contro gli avversari o utilizzare l’accelerazione gravitazionale per schiantarsi in picchiata sul terreno e causare così una deflagrazione devastante.

Ma ciò che rende affascinante Gravity Rush non è solo il modo in cui è stato capace di riscrivere il concetto di gameplay degli action/adventure ma sopratutto la bellezza delle ambientazioni, le vie della città sono un misto tra la Londra vittoriana e le città degli anime; inoltre il mondo di gioco che la mente di Toyama è riuscito a creare è vivo, pulsante e pieno di colori vivaci e sgargianti , ed i personaggi che abitano Hesckerville sono stravaganti, misteriosi e pieni di carattere; tutto ciò contribuisce a creare un atmosfera magica ed ammaliante che incatena il giocatore allo schermo fino alla conclusione dell’avventura. In questi giorni sono uscite le recensioni della stampa internazionale che hanno giudicato positivamente l’ultima fatica del Team Siren permettendogli di ottenere una media di 80 su Metacritic, insomma si tratta di un titolo da non perdere per gli appassionati degli action e per gli amanti dei manga sopratutto in vista del secondo capitolo in uscita a fine anno.

Fabio Scapellato