Zamparini indignato per l’operazione fuorigioco

lo-zamparini-furioso-mette-dybala-all-asta-juve-in-attesaIl presidente del Palermo calcio Maurizio Zamparini si scaglia violentemente contro l’Operazione Fuorigioco, indagine che ha messo sotto accusa diverse società calcistiche del nostro campionato , oltre ad alcuni calciatori e procuratori per frode fiscale nella stipula dei contratti. Secondo Zamparini l’indagine della procura di Napoli sarebbe basata sul nulla queste le sue parole riportate dal Corriere dello Sport:”Un’indagine che si basa sul nulla, nella quale non c’è nulla, si sbatte la gente in prima pagina senza avere la minima prova. Venerdì in Lega propongo di fermare il campionato. Ora basta”. Il presidente del Palermo ha poi aggiunto che questa indagine sarebbe improntata a fare della buona televisione piuttosto che ha trovare un vero e proprio illecito, e che bisognerebbe prima avere delle prove per accusare delle persone oneste ,venerdì si terrà una riunione in Lega dove i presidenti di serie A decideranno se appoggiare o meno la mozione del n 1 del Palermo e bloccare il campionato.

Zamparini ha poi aggiunto che è rimasto sorpreso dalla notizia appresa solamente dopo una telefonata del suo ex DS Rino Foschi, uno degli indagati e racconta:”Mi ha chiamato al telefono Rino Foschi. Era in lacrime perché gli hanno sequestrato il conto corrente dove c’erano cinquemila euro. I suoi soldi. Provo vergogna per chi mette in piedi una inchiesta come questa e provo vergogna per chi sequestra cinquemila euro dal conto corrente di un dipendente. Ma questa è l’Italia di oggi”. Parole dure quelle del numero uno rosanero, che sicuramente porterà fino in fondo le proprie minacce di proporre lo sciopero, ma difficilmente le altre squadre aderiranno bloccando così la prossima giornata di campionato.

Fabio Scapellato