Serie A 22esima giornata: la Juventus travolge il Chievo e scavalca il Napoli

paul-pogba-carpi-juventus-serie-a_1ajunnogkcycx1hjwz92hoeckuUn’altra dimostrazione di forza della Juventus di Allegri che nell’anticipo delle 12 travolge il Chievo di Maran al Bentegodi con una dimostrazione di strapotere che le consente di ottenere la dodicesima vittoria consecutiva in campionato. La partita per gli uomini di Allegri comincia in discesa, al 6′ infatti dopo una discesa di Lichsteiner sulla destra va subito in vantaggio, il cross rasoterra dello svizzero arriva sui piedi di Morata che a porta vuota deve solo spingere il pallone in rete. La Juventus da quel momento in poi gestisce la partita abbassando il ritmo della gara grazie ad un possesso palla veloce e preciso, il Chievo non riesce a reagire ne a rendersi pericoloso. Ad accendere la partita ci prova Pogba con le sue accelerazioni che spaccano la difesa avversaria e che gli consentono di arrivare al tiro in tre diverse occasioni, purtroppo per lui però le conclusioni mancano della giusta precisione. Al 34′ Rigoni prova a scuotere i suoi con un tiro dalla distanza che però finisce innocuo tra le mani di Buffon, a questo punto si sveglia la Juventus guidata dalle giocate di Dybala e Pogba che mostrano numeri d’alta scuola; al 40′ proprio da un iniziativa dell’argentino arriva il 2 a 0 della Juve, dopo una percussione centrale, Dybala, scarica palla su Khedira , il tedesco di prima mette in mezzo per Morata che per la seconda volta deve solo spingere in porta. Il primo tempo si conclude con questo risultato.

Nella ripresa Allegri concede un po’ di riposo a Khedira sostituito da Sturaro, ma il copione della partita non cambia la Juventus tiene il pallone ed il Chievo si difende come può; al 15′ della ripresa i bianconeri dilagano, dopo una bella combinazione sulla destra tra Dybala e Lichsteiner il pallone finisce sui piedi di Pogba che con i tempi giusti serve l’accorrente Alex Sandro il quale con un piatto di prima intenzione mette a segno il terzo gol; 6′ più tardi la juve trova il 4 a 0 con Pogba, il francese con un gioco di prestigio a limite dell’area si libera di due giocatori e piazza il pallone all’angolino destro. Dopo i due tentativi prima di Morata e poi di Dybala e dopo la traversa di Alex Sandro c’è spazio per l’unica occasione del Chievo, Bonucci perde palla ma Inglese e Mpoku non riescono ad approfittarne soli davanti a Buffon. Nel recupero l’ultima occasione è ancora per la Juventus, Pogba servito da un lancio lungo di Bonucci stoppa il pallone con una magia liberando il destro per il tiro ma la sua conclusione sbatte contro la traversa. Finisce così, con la Juventus che comincia a fare paura e che per la prima volta dall’inizio del campionato guarda tutti dall’alto in attesa della risposta del Napoli.

Fabio Scapellato