The Witness è il miglior gioco di gennaio su metacritic

witnessNonostante il mese di Gennaio non sia stato ricco di uscite tripla A abbiamo potuto apprezzare qualche piacevole sorpresa, tra queste a meritare lo scettro di miglior gioco di gennaio è stato senza dubbio il piacevole puzzle game,The witness, gioco ispirato al favoloso punta e clicca The Mist, vero e proprio capolavoro del genere uscito nel 1985, sviluppato da Jonathan Blow .

Il gioco ha ricevuto il pieno consenso della critica, raggiungendo una media voto di 87 sul portale Metacritic (la media è data dalla somma delle votazioni delle maggiori testate internazionali); il successo di questo indie game è dovuto al mix di originalità nel gameplay ed alla direzione artistica di altissima qualità che è stato in grado di creare il suo sviluppatore. Per la prima volta in un Puzzle Game, infatti, in the Witness abbiamo la possibilità di girare in un mondo completamente libero e di decidere in qualsiasi momento se esplorare l’isola oppure se andare avanti in uno dei tantissimi enigmi che si nascondono al suo interno, la struttura open world aumenta il grado di immersione del giocatore che  viene catturato immediatamente dalla bellezza dei panorami e dai colori vivaci che lo circondano. The Witness è unanimemente considerato un piccolo capolavoro di tecnica che riporta in auge il genere dei Puzzle Game dopo anni di buio.

Il podio delle migliori release è completato dall’edizione completa della sorpresa della passata stagione, Life is Strange (85 su Metacritic) avventura grafica dalle tinte fosche che indaga affondo sulle problematiche dell’adolescenza e dalla remastered di Gravity Rush (che ha ricevuto un ottimo 81 di media) originale avventure game capace di innovare un genere saturo di titoli di alta qualità . The Witness è uscito il 26 gennaio per PS4 e per Pc in versione scaricabile  su Steam e sul Play Station store ed il prezzo di vendita è 39.99 euro.

Fabio Scapellato