Il doodle del giorno: omaggio al chimico Dimitri Mendeleev

dimitri mandeleevE’ al padre della tavola periodica degli elementi che Google ha scelto di dedicare il doodle del giorno. Nato l’8 febbraio del 1834 in Siberia, Dimitri Mendeleev ha fornito un contributo importante alla chimica moderna sistematizzando gli elementi in base al loro peso atomico e ai loro comportamenti di reazione. Ma non solo: la grandezza dello studioso russo fu anche quella di andare oltre prevedendo l’esistenza di alcuni elementi non ancora scoperti.

E’ il 1869 quando Dimitri Mendeleev presenta la relazione “L’interdipendenza fra le proprietà dei pesi atomici degli elementi” in cui classifica i 56 (63, secondo altri) elementi fino ad allora conosciuti. Una sistematizzazione operata in base a caratteristiche importanti come il peso atomico e la valenza chimica degli elementi, attraverso la quale Mendeleev dimostrò che le proprietà di tali elementi si ripetevano periodicamente. Già altri accademici prima di lui si erano cimentati in studi del genere, ma il lavoro del professore di chimica dell’università di San Pietroburgo andò oltre la mera classificazione arrivando a prevedere l’esistenza e il comportamento di alcuni elementi non ancora scoperti come il gallio e il germanio.

Mendeleev tradì così una visionarietà e una lungimiranza destinate a rimanere nella storia. Tanto che la sua tavola periodica (che conta attualmente 118 elementi) è entrata di prepotenza in tutte le aule scolastiche del mondo, imponendosi come strumento irrinunciabile di studio per chi si accosta al mondo della chimica. L’artista Robinson Wood – che ha saputo cogliere, con il suo tratto, il lato razionale e sognante insieme del grande studioso siberiano – ha reso così omaggio all’uomo che ci ha aiutato a mettere ordine e a comprendere di più il mondo che ci circonda. Nel giorno del 182° anniversario della sua nascita.

Maria Saporito