9 Febbraio 2016: si venera Sant’Apollonia vergine e martire

sant-apolloniaIl 9 Febbraio la Chiesa Cattolica venera Sant’Apollonia vergine e martire.

Apollonia, che sin dalla più tenera età fu educata alla fede cristiana, fece voto di castità a Dio.

Quando incominciarono le persecuzioni di Decio, la donna elargì i suoi averi ai cristiani e fornì il suo sostegno ai martiri di Alessandria d’Egitto.

La leggenda narra che qui, tra il 248 ed il 249, era scoppiata una sommossa popolare contro i cristiani e che Apollonia era stata catturata e percossa. La tradizione vuole che le siano stati cavati denti con le tenaglie.

Condannata al rogo, a nulla valsero le lusinghe e le promesse del prefetto affinché ripudiasse la religione cristiana e, temendo che la sua castità potesse essere violata, la vergine si lanciò tra le fiamme, nella primavera del 249.

Alcune fonti sostengono che Apollonia morì durante il regno di Filippo l’Arabo – il presunto imperatore cristiano -, ovvero nel 331.

Secondo alcuni racconti il corpo della martire sarebbe stato ridotto in cenere ma Papa Pio VI, volendo mettere ordine nel culto delle reliquie, fece raccogliere in tutta Italia i presunti denti della Santa, riempiendo uno scrigno di tre chili gettato poi nel Tevere.

Sant’Apollonia è invocata contro il mal di denti, come protettrice dei dentisti e degli igienisti dentali.

Michela De Minico