Muore Renato Bialetti, “l’omino coi baffi” padre della mitica Moka

E’ morto nella notte Renato Bialetti, un mito dell’imprenditoria italiana e del marchio made in Italy. E’ stato lui a rendere celebre la moka dell’omino coi baffi e a permettere l’ingresso di questo prodotto nel mercato mondiale dei beni di vasto consumo.

28HZFYWC4324--640x360Tutto ebbe inizio nel 1933 ad Omegna, cittadina sulle rive del Lago d’Orta, dove il padre era riuscito a brevettare la macchina del caffè ispirandosi alle donne che lavavano i panni. Quando subito dopo la guerra, Renato rilevò l’azienda paterna ebbe la fruttuosa intuizione di utilizzare la pubblicità come trampolino di lancio del loro prodotto. E così il fumettista Paul Campani stilizzò l’immagine dell’omino coi baffi, ispirata proprio al viso di Renato Bialetti. Lanciata dalle mitiche réclame di Carosello, la moka divenne ben presto un’istituzione per tutti gli italiani, tanto che la sua produzione fu aumentata fino a raggiungere i volumi della grande distribuzione. Verso la fine degli anni Ottanta, Renato Bialetti aveva ceduto l’azienda prima alla Faema e poi alla famiglia Ranzoni di Brescia. Oggi la moka è un oggetto talmente tanto diffuso ed ammirato da aver ottenuto una sua vetrina esclusiva nei principali musei del mondo, tra i quali figurano il MoMa di New York e il Triennale design museum di Milano.

Giuseppe Caretta