Acqui Terme, il Comune regala libri: centinaia di persone accorrono all’iniziativa

Libri gratis per i cittadini. Questa l’idea tanto semplice, quanto lodevole, che il comune di Acqui Terme ha messo in DSC_5772-480x319atto nella giornata di oggi. Un’iniziativa che è nata da una semplice necessità pratica, e cioè quella di smaltire gran parte dell’immensa mole di volumi che la Biblioteca pubblica si trovava fra le mani. Decine e decine di scatoloni ricolmi di libri pervenuti sia per conto del celebre premio Acqui Storia, sia tramite donazioni di privati e fondazioni. Un bagaglio culturale, e materiale, di indubbio spessore, impreziosito dal gran numero di pubblicazioni di rilievo e di pregio editoriale che negli anni sono finite nel magazzino della Biblioteca. E così, anziché mandare tutto al macero, il giovane consigliere comunale Marco Ravera, 25 anni, e la direttrice della Biblioteca, Alessandra Voglino, hanno deciso di mettere tutto a disposizione dei cittadini. Fatte salve un paio di copie per ogni volume, tutto ciò che restava è stato posizionato su dei grandi tavoli e lasciato al gusto personale della gente, che è accorsa numerosa. “Massimo quattro copie a testa, spiega Ravera,  con la speranza che questa sia l’occasione per avvicinare i cittadini alla lettura.” E stando al successo che ha avuto l’iniziativa sembra davvero che ci siano riusciti. Il 27 febbraio è previsto il bis e questa volta, dicono dal Comune, “probabilmente andremo avanti tutto il giorno”.

Giuseppe Caretta