Aurier sospeso a tempo indeterminato per offese a tecnico e compagni

serge-aurier-psg-paris-saint-germain_3277964Il PSG è in stato di shock dopo le dichiarazioni di Serge Aurier, il terzino francese si è reso protagonista di un atto increscioso, dopo una serata brava a base di alcol si è divertito con un amico a rispondere a delle domande di alcuni tifosi, da queste risposte sono uscite degli insulti riferiti ai compagni di squadra ed al suo tecnico Laurent Blanc definito una checca, ma le accuse omofobe sono diventati ancora più gravi quando il giocatore del PSG ha detto che Ibrahimovic gioca titolare solo perché intrattiene una relazione con l’allenatore e che la società pur sapendo tutto non fa niente per impedire questa relazione, inoltre l’ivoriano ha riservato parole “dolci” anche ad altri compagni tra cui Di Maria definito un burattino e Sirigu definito invece un calciatore finito.

Il video messo in rete da Periscope, in un primo momento era stato accolto da Aurier con indignazione che lo aveva definito un falso passibile di denuncia, ma in un secondo momento dopo la decisione del club di sospenderlo a tempo indeterminato, ha deciso di fare marcia indietro diffondendo un video di scuse per il tecnico ed i suoi compagni: “Ho fatto una grossa stupidaggine. Mi scuso con l’allenatore, il club, i miei compagni di squadra e anche i tifosi perché penso che oggi sono le persone più importanti”.

In seguito il calciatore ivoriano ha continuato scusandosi ancora una volta in maniera più specifica con il suo tecnico: “volevo scusarmi col coach. Lo posso solo ringraziare per tutto quello che ha fatto per me da quando sono arrivato a Parigi. Lui mi voleva, io sono arrivato e sta andando molto bene, quindi penso che gli devo molto, ed è per questo che io sinceramente scusa per tutto ciò che è stato detto e mi dispiace sinceramente”. La società in serata a diffuso un comunicato dove annunciava che in questo video erano state espresse delle opinioni offensive ed inaccettabili nei confronti di Laurent Blanc e di alcuni giocatori del PSG e che di comune accordo con il presidente Al-Khelaifi verrà aperto un provvedimento disciplinare ai danni del calciatore. Questo però è solo l’ultimo di molti episodi che dimostrano come lo spogliatoio dei Parigini sia una polveriera, un problema che probabilmente rappresenterà un ostacolo insormontabile per il conseguimento dell’obbiettivo principe della stagione la conquista della Champions.

Fabio Scapellato